Aggiornamenti in Cardiologia

Cardiologia.net 

https://www.cardiologia.net/ 
Cardiologia, Top News in Cardiologia. Cardiologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie cardiologiche e cardiovascolari e sulle più recenti …

Insufficienza cardiaca

Insufficienza cardiaca e ridotta frazione di eiezione: la terapia …

Ipertensione: la rivincita del …

Ipertensione: la rivincita del Clortalidone nello studio …

Fattori di rischio cardiovascolare

Risultati ricerca per “Fattori di rischio cardiovascolare …

Valsartan e Sacubitril

Risultati ricerca per “Valsartan e Sacubitril”. L’inibizione della …

Vitamina-D3

La supplementazione giornaliera a base di Vitamina-D3 può …

Gli antagonisti dell’aldosterone …

Gli antagonisti dell’aldosterone riducono il rischio di mortalità …

Ictus ischemico

Risultati ricerca per “Ictus ischemico”. Alcuni pazienti con …

Protesi meccaniche

Protesi meccaniche o protesi biologiche per la sostituzione …

Aggiornamenti in Cardiologia

Cardiologia.net

https://www.cardiologia.net/

Cardiologia, Top News in Cardiologia. Cardiologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie cardiologiche e cardiovascolari e sulle più recenti …

Cardiologia Highlights News

Cardiologia, Top News in Cardiologia. Cardiologia.net …

Sostituzione valvolare

La fibrillazione atriale può peggiorare gli esiti di mortalità …

Cardiologia Notizie

 

 

News Cardiologia

Differenze tra i beta-bloccanti nei pazienti con insufficienza cardiaca cronica e broncopneumopatia cronica ostruttiva

Uno studio ha determinato gli effetti respiratori, emodinamici e clinici del passaggio da beta-bloccanti beta1-selettivi e beta-bloccanti non-selettivi nei pazienti con insufficienza cardiaca cronica e con broncopneumopatia cronica ostruttiva ( BPCO …

Sostituzione della valvola aortica: la tecnica TAVI rischiosa e costosa

La rapida diffusione dell’impianto della valvola aortica transcatetere ( TAVI ) in Europa non è giustificata dall’evidenza clinica, secondo un articolo pubblicato su BMJ ( British Medical Journal ).Hans Van Brabandt e colleghi del Belgian Health Care Knowledge Center di Bruxelles, hanno condotto una valutazione delle tecnologie sanitarie e hanno concluso che il si […]

Benefici di sopravvivenza a 3 anni con la valvola cardiaca transcatetere Sapien

Sono stati presentati i risultati a 3 anni dello studio PARTNER ( Coorte B ), che ha mostrato benefici per i pazienti con grave stenosi aortica non-operabili, sottoposti a sostituzione valvolare per via transcatetere ( TAVR ) con valvola Sapien.La mortalità per qualsiasi causa a 3 anni nei pazienti sottoposti a TAVR è risultata pari al 54.1%, contro l’80.9% […]

Trattamento antipertensivo e sviluppo di insufficienza cardiaca nell’ipertensione

E ‘ancora in discussione se ci siano differenze tra le varie strategie anti-ipertensive nella prevenzione dell’insufficienza cardiaca.Sono stati selezionati studi randomizzati e controllati pubblicati dal 1997 al 2009 in riviste indicizzate in … 

Determinanti e conseguenze delle variazioni della funzionalità renale con terapia bloccante l’aldosterone nei pazienti con scompenso cardiaco dopo infarto miocardico

E’ stato valutato l’effetto dell’antagonista selettivo dei recettori mineralcorticoidi Eplerenone ( Inspra ) sulla funzione renale, e l’interazione tra i cambiamenti della funzione renale e i successivi esiti cardiovascolari nei pazienti con insufficienza cardiaca e disfunzione sistolica ventricolare sinistra dopo un infarto miocardico acuto nello studio EFESO ( Eplerenone Post-Acute Myoc […]

Studio PARAMOUNT: LCZ696, il capostipite della classe ARNI, riduce NT-proBNP in misura maggiore rispetto a Valsartan nella insufficienza cardiaca con frazione di eiezione preservata

PARAMOUNT ( Prospective comparison of ARNI with ARB on Management Of heart failUre with preserved ejectioN fraction ) è uno studio di fase II, randomizzato, controllato con placebo, in doppio cieco, che ha valutato l’efficacia e la … 

Dubbi sull’effetto cardioprotettivo dei beta-bloccanti

Secondo uno studio osservazionale, i beta-bloccanti possono non ridurre il rischio di un secondo infarto miocardico; in alcuni pazienti questi farmaci appaiono aumentare il rischio di eventi coronarici.Nei pazienti con una storia di infarto del miocardio, l’endpoint primario del tasso composito di morte cardiovascolare, infarto miocardico non-fatale, ictus non-fatale, non &egr […]

Forame ovale pervio: deludenti i risultati di Amplatzer PFO Occluder nella riduzione del rischio di ictus

Due studi randomizzati che hanno valutato la capacità del dispositivo Amplatzer PFO Occluder di ridurre la recidiva di ictus nei pazienti con forame ovale pervio ( PFO ) non hanno raggiunto gli endpoint primari.Nello studio RESPECT, che ha arruolato 980 pazienti con precedente ictus criptogenico, l’analisi intent-to-treat ha raggiunto una significatività st […]

Report IQWiG: Prasugrel appare più efficace di Clopidogrel nel ridurre gli infarti miocardici non-fatali, ma sembra essere associato a un maggior danno

Gli antiaggreganti piastrinici Clopidogrel ( Plavix ) e Prasugrel ( Efient ), oltre ad Acido Acetilsalicilico ( ASA, Aspirina ), sono prescritti nei pazienti con malattia coronarica al fine di prevenire la formazione di trombi. Un Istituto di ricerca tedesco IQWiG ( German Institute for Quality and Efficiency in Health Care ) ha valutato i vantaggi della combinazione di Acido […]

Trattamento con Losartan versus Candesartan e mortalità tra i pazienti con insufficienza cardiaca 

Si pensa che il beneficio dei bloccanti del recettore dell’angiotensina II ( sartani ) nello scompenso cardiaco sia un effetto di classe, ma nessuno studio randomizzato ha confrontato in modo diretto ( testa-a-testa ) i singoli … 

Studio INSTANT: Eptifibatide nei pazienti con malattia coronarica diffusa sottoposti a impianto di stent a rilascio di farmaco

Il regime ottimale antiaggregante nei pazienti elettivi sottoposti a complessi interventi coronarici percutanei ( PCI ) non è ben definito.Lo studio INSTANT ( INtegrilin plus STenting to Avoid myocardial Necrosis Trial ) ha valutato l’impatto della inibizione della glicoproteina IIb/IIIa ( GPIIb/IIIa ) con Eptifibatide ( Integrilin ) in soggetti clinicamente stabili con […]

Serelaxina nel trattamento dello scompenso cardiaco in fase acuta

I risultati dello studio di fase III hanno mostrato che il farmaco sperimentale Serelaxina ( RLX030 ) ha ridotto la mortalità per qualsiasi causa nei pazienti con insufficienza cardiaca acuta.Lo studio RELAX-AHF a 6 mesi ha mostrato che la Serelaxina riduce il numero di decessi nei pazienti con questa malattia, che ha un tasso di mortalità superiore a quello dell […]

Malattie del Cuore Newsletter

 

ALERT Cardiologia ! 

Top News / Rischio di infarto miocardico acuto con gli antinfiammatori

I farmaci antinfiammatori, incluso il Naproxene, possono aumentare il rischio di infarto miocardico acuto

L’impiego dei farmaci antinfiammatori ( FANS ), incluso il Naproxene, è associato a un aumento del rischio di infarto miocardico acuto ( IMA ), con l’inizio del rischio che si verifica durante la prim …

Focus: Farmaci per il diabete e Rischio cardiovascolare

Studio CVD-Real: gli inibitori di SGLT-2 riducono significativamente l’ospedalizzazione per scompenso cardiaco e la mortalità

Sono stati presentati i risultati del CVD-Real, un ampio studio real-world evidence che ha valutato il rischio di ospedalizzazione per scompenso cardiaco e mortalità per tutte le cause in pazienti con …

Alcuni farmaci per il diabete riducono i rischi cardiovascolari, ma sono necessari giudizi clinici

Studi clinici hanno mostrato che alcuni farmaci per il diabete riducono il rischio cardiovascolare. Metformina Per la maggior parte dei pazienti, la Metformina è attualmente una monoterapia di …

Focus: Fibrillazione atriale & Rischio di ictus

L’uso prolungato dell’Aspirina non riduce il rischio di ictus nei pazienti con fibrillazione atriale a basso rischio

Uno studio, condotto da ricercatori presso l’Intermountain Medical Center Heart Institute di Salt Lake City ( Stati Uniti ), ha dimostrato che l’uso di una terapia a lungo termine a base di Aspirina …

News

I beta-bloccanti riducono la mortalità nell’insufficienza cardiaca associata a ridotta frazione di eiezione nei pazienti in ritmo sinusale

I beta-bloccanti riducono la morbilità e la mortalità nei pazienti in ritmo sinusale con insufficienza cardiaca e frazione di eiezione ridotta [ HFrEF ]. Non è chiaro se il meccanismo chiave alla bas …

Il rischio di scompenso cardiaco può essere maggiore nelle donne in postmenopausa

Le donne in postmenopausa con un periodo riproduttivo più breve hanno mostrato un più alto rischio di scompenso cardiaco incidente e le donne, che non avevano mai partorito, hanno presentato un aument …

Cardiologia Headlines

Cardiologia Highlights News

www.cardiologia.net

Cangrelor riduce le complicanze ischemiche, con o senza inibitori della glicoproteina IIb/IIIa, nei pazienti sottoposti a intervento coronarico percutaneo

Malattie cardiache Newsletter

ALERT Cardiologia !

Il Punto in Cardiologia 

Nuovi farmaci per il trattamento della ipercolesterolemia, gli inibitori PCSK9

L’Agenzia regolatoria statunitense, FDA ( Food and Drug Administration ), e quella europea, EMA ( European Medicines Agency ), hanno approvato una nuova importante classe di farmaci per abbassare il colesterolo, gli inibitori PCSK9.
Top News / Il primo inibitore PCSK9 approvato in Europa

Ipercolesterolemia: la Commissione Europea ha autorizzato l’immissione in commercio di Repatha

La Commissione Europea ha concesso l’autorizzazione all’immissione in commercio di Repatha ( Evolocumab ), il primo inibitore del PCSK9 al mondo oggi disponibile per il trattamento dei pazienti affett …

Top News / Il primo inibitore PCSK9 approvato negli Stati Uniti

Farmaci per abbassare il colesterolo: l’FDA ha approvato Praluent, un inibitore PCSK9, per il trattamento della ipercolesterolemia

La FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Praluent ( Alirocumab ) per via iniettiva. Praluent appartiene a una nuova classe di farmaci noti come inibitori della proproteina convertasi subt …

News Cardiologia

Le statine possono ridurre il rischio di demenza non-vascolare nei pazienti con fibrillazione atriale

I pazienti con fibrillazione atriale che hanno fatto uso delle statine possono avere una minore probabilità di sviluppare demenza non-vascolare rispetto a coloro che non usano le statine. La fibril …

I pazienti anziani non sembrano trarre vantaggio dall’impianto di defibrillatore cardioverter durante ricovero per aggravamento della insufficienza cardiaca

Da un’analisi real world è emerso che i vantaggi della terapia con defibrillatore cardioverter impiantabile ( ICD ) non sembrano applicarsi ai pazienti anziani che ricevono il dispositivo durante il r …

Focus On: Farmaci antinfiammatori

Gli antinfiammatori non-steroidei, ad eccezione dell’Acido Acetilsalicilico ( Aspirina ) possono causare infarto miocardico o ictus. L’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti avvisa i pazienti a prestare attenzione ai segni premonitori di questi eventi cardiovascolari:  i pazienti che assumono FANS devono rivolgersi immediatamente al proprio medico in caso di sintomi come dolore al petto, mancanza di respiro o difficoltà respiratorie, debolezza in una parte o su un lato del corpo, o difficoltà a parlare

I pazienti che assumono farmaci antinfiammatori non-steroidei, ad esclusione dell’Aspirina, hanno una più alta probabilità di essere colpiti da infarto miocardico o da ictus

La FDA ( Food and Drug Administration ) sta rafforzando l’avvertenza riguardo all’aumentato rischio di infarto del miocardio o di ictus dall’assunzione di farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS …

FarmaExplorer :: Il Motore di Ricerca Specializzato per i Medici :: Farmaci-

Pazienti con sindromi coronariche acute senza sopraslivellamento ST: effetto della Ranolazina sulla fibrillazione atriale

Uno studio ha valutato l’effetto della Ranolazina, un farmaco anti-ischemico con proprietè antiaritmiche, sul carico complessivo di fibrillazione atriale nelle sindromi coronariche acute ( ACS ), e ha cercato di stabilire se la Ranolazina riduce … Leggi

Cambiamenti di paradigma nella terapia dello scompenso cardiaco: dai glicosidi cardiaci alla combinazione Valsartan e Sacubitril

Lo studio PARADIGM-HF rappresenta una pietra miliare nel trattamento dell’insufficienza cardiaca con frazione di eiezione ridotta. La storia moderna della terapia per l’insufficienza cardiaca con frazione di eiezione ridotta prese avvio con … Leggi

Studio RED-HF: la Darbepoetina alfa nei pazienti con scompenso cardiaco e anemia non ha raggiunto l’endpoint primario

Sono stati presentati i risultati dello studio di fase III RED-HF ( Reduction of Events With Darbepoetin Alfa in Heart Failure ) riguardo al farmaco Darbepoetina alfa ( Aranesp ). Lo studio, iniziato nel 2006, ha coinvolto 2.278 pazienti con … Leggi

Digossina nei pazienti con fibrillazione atriale ed esiti cardiovascolari avversi

La Digossina ( Lanoxin ) è un farmaco ampiamente utilizzato per il controllo della frequenza ventricolare nei pazienti con fibrillazione atriale ( AF ), nonostante la scarsità di dati degli studi randomizzati. Sono stati studiati l’uso e gli esiti … Leggi

Malattie cardiache Newsletter

ALERT Cardiologia !

Top News / Problemi di sicurezza con l’intervento via transcatetere di sostituzione della valvola aortica

Lesioni cerebrali dopo sostituzione della valvola aortica per via transcatetere

Lesioni cerebrali di nuova insorgenza sono emerse dopo sostituzione della valvola aortica per via trans catetere ( TAVR ). Diversi studi che utilizzano la risonanza magnetica pesata in diffusione h …

Sostituzione della valvola aortica per via transcatetere associata a un tasso composito di mortalità e ictus del 26% a 1 anno

Uno studio ha mostrato che, negli Stati Uniti, 1 anno dopo la sostituzione della valvola aortica per via transcatetere ( TAVR ), il tasso di mortalità complessiva è stato pari al 23.7%, il tasso di ic …

News

Pazienti post-infartuati trattati con anticoagulanti: i farmaci antinfiammatori non-steroidei sono associati ad aumentato rischio di sanguinamento

Anche un breve ciclo di terapia con farmaci anti-infiammatori non-steroidei ( FANS ) è risultato associato a un aumentato rischio di sanguinamento maggiore nei pazienti in terapia antitrombotica dopo …

Tumore alla mammella: gli inibitori dell’aromatasi associati a malattia cardiovascolare

Uno studio prospettico condotto presso il Kaiser Permanente negli Stati Uniti ha mostrato che la terapia adiuvante con inibitori dell’aromatasi nelle pazienti in postmenopausa che sopravvivono al can …

Food and Drug Administration: arresto cardiaco / fibrillazione atriale

Sistema ResQCPR, due dispositivi per la rianimazione cardiopolmonare che possono aumentare la probabilità di sopravvivenza nell’arresto cardiaco

La FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato il sistema ResQCPR, costituito da due dispositivi per i primi soccorritori da utilizzare durante l’esecuzione della rianimazione cardiopolmonare ( …

Riduzione del rischio di ictus nei pazienti con fibrillazione atriale non-valvolare: dispositivo di chiusura dell’appendice atriale sinistra Watchman approvato dalla FDA

La FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato il dispositivo di chiusura atriale sinistra Watchman. Il dispositivo Watchman offre una nuova opzione per la riduzione del rischio di ictus nei p …

Prevenzione cardiovascolare primaria

Follow-up a 20 anni per i partecipanti allo studio WOSCOPS: benefici delle statine nella prevenzione cardiovascolare primaria

Cinque anni di terapia con statine nella prevenzione primaria ha prodotto un vantaggio di vita espresso come riduzione dei rischi di malattie cardiovascolari nel corso di 20 anni di follow-up tra i pa …

Evidence-based Medicine :: Medicina basata sulle Evidenze

EBM, una branca della Medicina che si propone di facilitare le decisioni diagnostiche e terapeutiche, con risvolti anche nella gestione delle risorse economiche

Resistant hypertension: optimum and stepped care standardised antihypertensive treatment with or without renal denervation

Conflicting blood pressure-lowering effects of catheter-based renal artery denervation have been reported in patients with resistant hypertension. Researchers have compared the ambulatory blood pres …

Acute stroke: SOAR stroke score predicts hospital length of stay

The objective of a study was to externally validate the SOAR stroke score ( Stroke subtype, Oxfordshire Community Stroke Project Classification, Age and prestroke modified Rankin score ) in predicting …

Modern multiethnic cohort: an analysis of calibration and discrimination among multiple cardiovascular risk scores

Accurate risk assessment of atherosclerotic cardiovascular disease ( ASCVD ) is essential to effectively balance the risks and benefits of therapy for primary prevention. Researchers have compared …

Per iscriversi alla Newsletter Evidence Medicine in inglese

Coloro che sono GIA’ ISCRITTI ad altre Newsletter Xagena possono accedere al Pannello di Controllo al sito XagenaWeb.it inserendo l’indirizzo e-mail con il quale ricevono le Newsletter e la Password personale [ RIPORTATA IN FONDO A OGNI NEWSLETTER ]  E’ importante confermare la modifica cliccando sul tasto SALVA MODIFICA

FarmaExplorer.it :: Database di news sui Farmaci per i Medici

EORP-AF Pilot survey – Trattamento antitrombotico per la fibrillazione atriale nel mondo reale: l’Aspirina è ancora comunemente prescritta

Le attuali lineeguida raccomandano che la terapia anticoagulante orale sia offerta ai pazienti con fibrillazione atriale e con uno o più fattori di rischio per l’ictus. Inoltre, le lineeguida raccomandano che la terapia anticoagulante orale … Leggi

Ipercolesterolemia: Alirocumab, inibitore PCSK9, riduce il colesterolo LDL del 62% a 24 settimane, rispetto al placebo

I risultati di 4 studi di fase 3 del Programma clinico ODYSSEY che ha riguardato Alirocumab, un anticorpo monoclonale che ha come bersaglio PCSK9, in pazienti con ipercolesterolemia, sono stati presentati all’European Society of Cardiology ( ESC ) … Leggi

Dronedarone verso Propafenone: efficacia simile nel mantenimento del ritmo sinusale nei pazienti con fibrillazione atriale dopo cardioversione elettrica

Uno studio ha confrontato l’efficacia di Dronedarone ( Multaq ) e di Propafenone ( Rytmonorm ) nel mantenimento del ritmo sinusale nei pazienti con fibrillazione atriale dopo cardioversione elettrica. Nello studio a singolo Centro, in aperto, … Leggi

Pazienti con infarto STEMI sottoposti a PCI primario, Ticagrelor può essere utilizzato sia in ambiente pre-ospedaliero sia in ambiente ospedaliero

Lo studio ATLANTIC aveva come obiettivo quello di determinare la tempistica ottimale per l’inizio della terapia antipiastrinica, valutando se Ticagrelor ( Brilinta, Brilique ), somministrato in ambiente pre-ospedaliero, preferibilmente in … Leggi

Indipendenza dell’effetto antipertensivo ed efficacia di LCZ696, un inibitore dei recettori della angiotensina-neprilisina, in pazienti con insufficienza cardiaca e con frazione di eiezione conservata

Il capostipite degli inibitori del recettore della angiotensina e della neprilisina, LCZ696, ha dimostrato di ridurre i livelli di NT-proBNP ( frammento N-terminale del pro-peptide natriuretico di tipo B ), di ridurre la dimensione dell’atrio … Leggi

Malattie cardiovascolari Newsletter

ALERT Cardiologia !

Top News / Sindromi coronariche acute: Ticagrelor nella prevenzione a lungo termine degli eventi cardiovascolari

Ticagrelor ha ridotto gli eventi trombotici cardiovascolari nei pazienti con una storia di infarto miocardico nello studio PEGASUS-TIMI 54

Lo studio PEGASUS-TIMI 54 ( PrEvention with TicaGrelor of SecondAry Thrombotic Events in High-RiSk Patients with Prior AcUte Coronary Syndrome – Thrombolysis In Myocardial Infarction Study Group ), ch …

Nuovi anticoagulanti orali / FDA

Edoxaban per ridurre il rischio di ictus, per trattare la trombosi venosa profonda e l’embolia polmonare, approvato dalla FDA

L’Agenzia regolatoria statunitense ha annunciato l’approvazione di Edoxaban ( Savaysa ) per ridurre il rischio di ictus e di embolia sistemica in pazienti con fibrillazione atriale non-valvolare. Edo …

News Cuore

Il Warfarin riduce il rischio di ictus nei pazienti con fibrillazione atriale e malattia renale avanzata

L’anticoagulante Warfarin ( Coumadin ) riduce il rischio di ictus nei pazienti con fibrillazione atriale e malattia renale avanzata. La fibrillazione atriale è il tipo più comune di ritmo cardiaco …

L’assunzione quotidiana di Aspirina non riesce a prevenire infarto, ictus negli anziani senza malattia cardiaca

Uno studio clinico di ampie dimensioni, effettuato in Giappone, non ha evidenziato nell’arco di 5 anni alcuna associazione tra l’assunzione una volta al giorno, di Acido Acetilsalicilico ( Aspirina ) …

L’assunzione di antinfiammatori assieme a farmaci anticoagulanti per la fibrillazione atriale aumenta il rischio di sanguinamento

Le persone che assumono farmaci anticoagulanti per la fibrillazione atriale e fanno anche uso di farmaci antinfiammatori ( FANS ), anche per breve periodo ( due settimane ), hanno maggiori probabilità …

Corretto impiego degli antiaritmici: Dronedarone

Interazione Dronedarone – Digossina: l’uso concomitante di Digossina influenza l’effetto avverso del Dronedarone sulla morte cardiovascolare

Elevate concentrazione plasmatiche di Digossina possono causare tossicità, compreso il decesso. L’antiritmico Dronedarone ( Multaq ) aumenta la concentrazione di Digossina mediante interazione con la …

Informazioni sulle Malattie cardiovascolari

  • Cardiologia – Farmaci – Xagena

    cardiologia.xagena.it/farmaci

    Una revisione sistematica e una meta-analisi hanno analizzato l’effetto della riduzione della omocisteina mediante Acido Folico sugli esiti cardiovascolari nelle …

  • Cardiologia.net – Farmaci – Xagena

    cardiologia.xagena.net

    Xagena.net Cardiologia … Depressione maggiore: rischio di epatotossicità con Agomelatina; Epatite C: gravi reazioni cutanee dopo trattamento con Telaprevir …

  • Cardiologia.net – News – Xagena

    cardiologia.xagena.net/news

    Xagena.net Cardiologia … Newsletter Xagena. Aggiornamento in Medicina. Iscrizione Free. Home; Xagena . News; Medicine; Mappa; AZ Guide; Specialità

  • Cardiologia – Farmaci – Xagena

    xagena.it/news/e-cardiologia_it_farmaci

    Malattie Cardiache – Xagena … Depressione maggiore: rischio di epatotossicità con Agomelatina; Epatite C: gravi reazioni cutanee dopo trattamento con Telaprevir …

  • Cardiologia – News – Xagena

    cardiologia.xagena.it/news

    Numerosi studi hanno evidenziato una differente di risposta fisiopatologica correlata al genere nei pazienti affetti da grave stenosi aortica, sottoposti …

  • Cardiologia – News – Xagena

    www.xagena.it/news/e-cardiologia_it_news/index12.html

    Malattie Cardiache – Xagena … Depressione maggiore: rischio di epatotossicità con Agomelatina; Epatite C: gravi reazioni cutanee dopo trattamento con Telaprevir …

  • Cardiologia Molecolare – News – Xagena

    cardiologiamolecolare.xagena.it/index.html

    Xagena Cardiologia Molecolare … Depressione maggiore: rischio di epatotossicità con Agomelatina; Epatite C: gravi reazioni cutanee dopo trattamento con Telaprevir …

  • Xagena Newsletter

    www.xagenaweb.it

    Cardiologia; Cardiologia Invasiva; Patologie; Infarto miocardico; … Nuova iscrizione Se sei nuovo e vuoi iscriverti ad una delle Newsletter Xagena clicca qui. Gi …