Crea sito

Aggiornamenti in Cardiologia

ALERT Cardiologia !
Prevenzione Cardiologica

Le bevande zuccherate associate a più alto rischio di insufficienza cardiaca negli uomini

Un ampio studio prospettico basato sulla popolazione ha mostrato che gli uomini che quotidianamente avevano consumato due o più bevande zuccherate, presentavano un rischio maggiore di scompenso cardia …

Le Top News in Cardiologia
A) Interazione tra antiacidi prazolici e antiaggreganti piastrinici ?

I pazienti trattati con antiacidi PPI e antiaggreganti e sottoposti ad angioplastica coronarica presentano a 2 anni un più alto rischio di gravi eventi avversi cardiaci

I nuovi dati ottenuti dal Registro ADAPT-DES hanno mostrato che l’uso degli antiacidi noti come inibitori della pompa protonica ( PPI ) da parte dei pazienti sottoposti a intervento coronarico percuta …

B) Warfarin nei pazienti con fibrillazione atriale & demenza

Il Warfarin, un anticoagulante, sembra ridurre il rischio di demenza nei pazienti con fibrillazione atriale

I pazienti con fibrillazione atriale incidente che sono stati trattati con Warfarin ( Coumadin ) per ridurre il rischio di ictus presentano una minore probabilità di sviluppare demenza. La terapia …

C) L’impiego della Digossina nella fibrillazione atriale appare associato a un aumento della mortalità

Aumentato rischio di morte per i pazienti con fibrillazione atriale che assumono la Digossina

I pazienti che assumono Digossina ( Eudigox, Lanoxin ) per controllare la fibrillazione atriale presentano un rischio di morire del 27% maggiore rispetto ai pazienti con fibrillazione atriale che non …

D) Antiaggreganti piastrinici nel post-infarto miocardico

Sotto-analisi dello studio PEGASUS-TIMI 54: tollerabilità a lungo termine dell’antiaggregante piastrinico Ticagrelor nei pazienti con infarto miocardico

Sono stati presentati al 2015 Annual Meeting dell’American Heart Association ( AHA ) i risultati di una sotto-analisi dello studio PEGASUS-TIMI 54, che ha valutato l’incidenza di interruzione della te …

E) Prevenzione della recidiva di tromboembolismo venoso

Studio SURVET: Sulodexide riduce il rischio di recidiva di tromboembolismo venoso

Per i pazienti che per la prima volta vanno incontro a tromboembolismo venoso non-provocato ( TEV ), Sulodexide ( Vessel ) per os può ridurre le future riacutizzazioni senza causare gravi complicanze. …

F) Impiego della Tossina botulinica nella prevenzione della fibrillazione atriale dopo bypass aorto-coronarico

La Tossina botulinica per via iniettiva durante CABG evita le recidive di fibrillazione atriale per 1 anno

L’iniezione di Tossina botulinica entro i cuscinetti adiposi epicardici durante l’intervento di bypass aorto.coronarico ( CABG ) ha ridotto l’incidenza di fibrillazione atriale post-operatoria e ha so …

L’olio di pesce ad alto dosaggio non previene le recidive di fibrillazione atriale

L’olio di pesce ad alto dosaggio non riduce l’incidenza di recidive di fibrillazione atriale rispetto al placebo nei pazienti con anamnesi di fibrillazione atriale che non stavano ricevendo terapia antiaritmica convenzionale. Inoltre, l’olio … Leggi

Gli inibitori della pompa protonica possono aumentare il rischio di infarto miocardico

I ricercatori hanno valutato i dati su 2.9 milioni di pazienti per valutare il possibile legame tra impiego dell’inibitore della pompa protonica ( PPI ) e rischio cardiovascolare. I dati sono stati ottenuti dal database STRIDE della … Leggi

Vorapaxar nei pazienti con diabete mellito e precedente infarto miocardico

Vorapaxar ( Zontivity ) riduce la morte cardiovascolare, l’infarto del miocardio, o l’ictus nei pazienti con precedente infarto miocardico, aumentando il sanguinamento. I pazienti con diabete mellito sono ad alto rischio di eventi trombotici … Leggi

Aggiornamenti in Cardiologia. CardioMetabolismo

ALERT Cardiologia !
Top News / Cardiometabolismo / Ipercolesterolemia

Ipercolesterolemia: risultati positivi dal primo inibitore della sintesi di PCSK9 che agisce mediante interferenza dell’RNA

The Medicine Company ha annunciato i risultati positivi di uno studio clinico che sta valutando il primo inibitore della sintesi di PCSK9. Nell’agosto 2015 The Medicines Company aveva avviato uno s …

Lo sviluppo di MDCO-216, un promotore dell’efflusso di colesterolo, è stato interrotto

The Medicines Company ha annunciato che è stato sospeso il Programma di sviluppo clinico di MDCO-216, un promotore dell’efflusso di colesterolo in fase di sperimentazione. I dati dello studio MILAN …

Ipercolesterolemia familiare: Pfizer ha terminato lo sviluppo di Bococizumab, un inibitore di PCSK9

La società farmaceutica Pfizer ha annunciato di voler rinunciare allo sviluppo di Bococizumab, un inibitore di PCSK9 per la riduzione del colesterolo LDL. Sono stati interrotti due grandi studi ch …

Focus :: ICD per prevenzione primaria

I beta-bloccanti riducono il rischio di mortalità per qualsiasi causa e di mortalità cardiaca nei pazienti con ICD per la prevenzione primaria

La terapia con beta-bloccanti riduce il rischio di mortalità per qualsiasi causa e di mortalità cardiaca nei pazienti con frazione di eiezione ventricolare sinistra inferiore al 35% con defibrillatore …

News

Ticagrelor non migliore di Clopidogrel nella arteriopatia periferica

Ticagrelor ( Brilique; Brilinta ) non è migliore di Clopidogrel ( Plavix ) nei pazienti con malattia vascolare periferica. Queste le conclusioni dello studio EUCLID ( Examining Use of Ticagrelor in P …

I supplementi di Calcio associati ad aumento del rischio cardiovascolare

Uno studio osservazionale ha trovato che i supplementi di Calcio possono aumentare il rischio cardiovascolare. Di contro, il calcio assunto con la dieta ha mostrato un effetto protettivo. Molte per …

La Caffeina non aumenta il rischio a breve termine di aritmie nei pazienti con insufficienza cardiaca

Non è stata trovata alcuna associazione tra assunzione di Caffeina e gli episodi aritmici in pazienti cardiopatici. I risultati provengono da uno studio in doppio cieco, randomizzato, che ha coinvo …

Gli Acidi grassi Omega-3 ad alto dosaggio riducono il rimodellamento inverso dopo infarto miocardico

I risultati dello studio OMEGA-REMODEL ( Omega-3 Acid Ethyl Esters on Left Ventricular Remodeling After Acute Myocardial Infarction ) tra…

Studio LEADER: la Liraglutide riduce del 13% il rischio di morte, infarto miocardico e ictus negli adulti con diabete di tipo 2

I risultati dello studio LEADER. presentati al 76° Congresso dell’American Diabetes Association ( ADA 2016 ), e contemporaneamente pubblicati sul…


La parodontite è correlata a elevato rischio di primo infarto miocardico

Uno studio caso-controllo di grandi dimensioni ha mostrato che i pazienti che hanno avuto un primo infarto miocardico avevano una…

Newsletter di Aggiornamento in Cardiologia by Xagena

Focus :: Infarto miocardico

Il rischio di infarto miocardico acuto risulta aumentato da un eccesso di attività fisica, dallo stato collerico, e dal turbamento emotivo

I pazienti che soffrono di collera e disturbi emotivi e svolgono attività fisiche pesanti hanno il doppio della probabilità di andare incontro a un infarto miocardico acuto. I risultati dello studi …

Focus :: Scompenso cardiaco

Alcuni farmaci antinfiammatori possono aumentare il rischio di insufficienza cardiaca

Uno studio ha individuato una relazione dose-risposta tra l’uso di farmaci anti-infiammatori non-steroidei ( FANS ) e l’aumento del rischio di ricovero ospedaliero per insufficienza cardiaca. Gli a …

Focus :: Malattie reumatiche & Rischio cardiovascolare

EULAR ha aggiornato le raccomandazioni per la gestione del rischio cardiovascolare nei pazienti con artrite reumatoide

EULAR ( European League Against Rheumatism ) ha rilasciato un aggiornamento 2015/2016 delle sue raccomandazioni riguardanti la gestione del rischio di malattia cardiovascolare nei pazienti con artrite …

CardioMetabolismo

Le varianti genetiche che riducono il colesterolo LDL aumentano il rischio di diabete mellito di tipo 2

Uno studio ha mostrato che le persone adulte con varianti genetiche naturali note per ridurre il colesterolo LDL presentano una maggiore probabilità di sviluppare diabete mellito di tipo 2 rispetto a …

ALERT Cardiologia !
Top News / Rischio emorragico & Mortalità: Rivaroxaban vs Dabigatran :: Report CDER / FDA

Nuovi anticoagulanti orali: Rivaroxaban associato ad aumento del sanguinamento e della mortalità rispetto a Dabigatran

Rivaroxaban ( Xarelto ) è risultato associato a un aumento sia del sanguinamento incracranico che extracranico negli anziani in trattamento per fibrillazione atriale non-valvolare, rispetto a Dabigatr …

Johns Hopkins Medicine :: Cautela nell’uso dei Supplementi di Calcio

I supplementi di Calcio possono aumentare il rischio di malattie cardiache

Uno studio, condotto da ricercatori della Johns Hopkins Medicine ( Baltimora, Stati Uniti ) e altre istituzioni, ha trovato che i supplementi di Calcio, che molte donne assumono per aumentare la salu …

Associazione tra scompenso cardiaco e demenza

L’insufficienza cardiaca e la demenza spesso coesistono, ma poco si conosce riguardo ai legami esistenti tra queste condizioni patologiche e la prognosi. Gli obiettivi di uno studio sono stati: (i) descrivere i pazienti con insufficienza … Leggi

Fibrillazione atriale, efficacia e sicurezza di Edoxaban nei pazienti affetti da fibrillazione atriale sottoposti a cardioversione elettrica

Nel corso del congresso ESC ( European Society of Cardiology ), tenutosi a Roma ( Italia ), sono stati presentati i risultati dello studio ENSURE-AF, che ha valutato l’efficacia e la sicurezza di Edoxaban ( Lixiana ) nei pazienti con fibrillazione … Leggi

Diabete mellito e prevenzione dell’infarto miocardico tardivo dopo stenting coronarico con doppia terapia antipiastrinica

I pazienti con diabete mellito sono ad alto rischio di eventi ischemici ricorrenti dopo stenting coronarico. Sono stati valutati gli effetti della tienopiridina somministrata in modo continuo tra i pazienti con diabete mellito partecipanti allo … Leggi

Aggiornamenti in Cardiologia by Xagena

ALERT Cardiologia !
Top News / Il Panel degli Esperti dell’FDA ha votato a favore di una nuova indicazione per il farmaco per il diabete Jardiance

Panel degli Esperti dell’FDA ha raccomandato Jardiance: riduzione della mortalità cardiovascolare nei pazienti con diabete mellito di tipo 2

L’Endocrinologic and Metabolic Drugs Advisory Committee dell’FDA ( Food and Drug Administration ) ha dato un giudizio positivo riguardo al farmaco antidiabetico Jardiance ( Empagliflozin ). Ha super …

Approfondimento

Diabete mellito di tipo 2: Empagliflozin ha dimostrato di ridurre il rischio cardiovascolare nei pazienti ad alto rischio di eventi cardiovascolari

Sono stati annunciati i risultati dello studio EMPA-REG OUTCOME. Questo è uno studio clinico a lungo termine, che indaga gli effetti a livello cardiovascolare di Empagliflozin ( Jardiance ), su oltre 7000 pazienti con diabete mellito di tipo 2 ad … Leggi

Diabete di tipo 2: la riduzione del rischio di ricovero per insufficienza cardiaca o mortalità cardiovascolare con Empagliflozin interessa pazienti sia con insufficienza cardiaca sia senza

Nuovi risultati di una sottoanalisi dello studio EMPA-REG OUTCOME, hanno mostrato come, in pazienti con diabete mellito di tipo 2 ad alto rischio di eventi cardiovascolari, la riduzione del rischio di ricovero per insufficienza cardiaca o mortalità … Leggi

News

Sostituzione della valvola aortica transcatetere versus sostituzione valvolare chirurgica nei pazienti a rischio intermedio

La sostituzione transcatetere della valvola aortica ( TAVR ) con la valvola SAPIEN 3 ha dimostrato buoni risultati clinici a 30 giorni nei pazienti con grave stenosi aortica che sono a rischio interme …

Bypass coronarico nei pazienti con cardiomiopatia ischemica

Il beneficio di sopravvivenza di una strategia di bypass coronarico ( CABG ) aggiunto alla terapia medica guidata dalle lineeguida, in confronto con la sola terapia medica, nei pazienti con malattia c …

Aliskiren, Enalapril, o Aliskiren ed Enalapril nello scompenso cardiaco

Tra i pazienti con insufficienza cardiaca cronica, gli inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina ( ACE inibitori ) riducono la mortalità e l’ospedalizzazione, ma il ruolo di un inibitore …

Sostituzione della valvola aortica transcatetere o per via chirurgica nei pazienti a rischio intermedio

Studi precedenti hanno dimostrato che tra i pazienti ad alto rischio con stenosi aortica, i tassi di sopravvivenza sono simili tra la sostituzione transcatetere della valvola aortica ( TAVR ) e la sos …

Fattori di rischio

Abbassamento del colesterolo nelle persone a rischio intermedio senza malattie cardiovascolari

Studi precedenti hanno dimostrato che l’uso di statine per abbassare il colesterolo riduce il rischio di eventi cardiovascolari tra le persone senza malattia cardiovascolare. Quegli studi avevano coin …

Riduzione della pressione arteriosa nelle persone a rischio intermedio, senza malattie cardiovascolari

La terapia antipertensiva riduce il rischio di eventi cardiovascolari tra le persone ad alto rischio e tra quelle con una pressione sistolica di 160 mm Hg o superiore, ma il suo ruolo nelle persone a

Lixisenatide nei pazienti con diabete mellito di tipo 2 e sindrome coronarica acuta

La morbilità e la mortalità cardiovascolare sono più alte tra i pazienti con diabete mellito di tipo 2, in particolare quelli con malattie cardiovascolari concomitanti, che nella maggior parte delle altre popolazioni. Sono stati valutati gli … Leggi

I benefici e i rischi della terapia anticoagulante orale nei pazienti con fibrillazione atriale e una precedente emorragia intracranica

Uno studio ha valutato quali siano i rischi e i benefici nei pazienti con fibrillazione atriale con precedente emorragia intracranica trattati con Warfarin ( Coumadin ), rispetto a un antiaggregante o a nessuna terapia antitrombotica. E’ stata … Leggi

Le lineeguida aggiornate ACC/AHA sulla sindrome coronarica acuta includono l’estensione d’uso di Ticagrelor oltre il primo anno per il trattamento dei pazienti colpiti da infarto miocardico

L’American College of Cardiology ( ACC ) e l’American Heart Association ( AHA ) hanno pubblicato l’aggiornamento delle linee guida sulla durata della doppia terapia antiaggregante ( DAPT ). Le lineeguida statunitensi hanno individuato … Leggi

 

Cardiologia ALERT

ALERT Cardiologia !

Top News / Virus Zika & Disturbi cardiaci

Il virus Zika può causare disturbi cardiaci potenzialmente pericolosi

Poiché il virus Zika continua a diffondersi a livello mondiale, nuova evidenza è emersa circa gli effetti potenzialmente dannosi del virus a livello cardiaco. Lo studio ha incluso pazienti adulti …

Farmacovigilanza

Alti livelli di colesterolo: il riso rosso fermentato associato a reazioni avverse simili a quelle delle statine

Il riso rosso fermentato, integratore utilizzato nell’ipercolesterolemia, ha un profilo di rischio simile a quello delle statine. Lo studio è stato pubblicato sul British Journal of Clinical Pharm …

News

Endocardite infettiva meno comune con dispositivo Sapien dopo l’impianto percutaneo della valvola

L’endocardite infettiva appare essere meno comune dopo impianto percutaneo della valvola polmonare con la valvola cardiaca transcatetere polmonare Sapien, rispetto alla valvola Melody. L’incidenza …

Stent assorbibili: il fallimento della lesione target più probabile nelle lesioni coronariche di lunghezza superiore a 60 mm

I dati del Registro European GHOST-EU hanno mostrato che i pazienti con lesioni coronariche corte e medie sottoposti a impianto di scaffold vascolare bioassorbile presentano esiti simili nel corso di …

Il blocco dell’attività della proteina Rac1 potrebbe restituire ai vasi sanguigni la funzionalità grazie alla riduzione dello stress ossidativo

Il blocco farmacologico dell’azione della proteina Rac1 potrebbe rappresentare una strada molto efficiente per ricostituire una corretta funzione endoteliale nei vasi sanguigni, una potenziale terapia …

Database di Medicina ? MediExplorer.it

 

Scoprire le malattie neurologiche guardando il cuore

Un’analisi avanzata dell’elettrocardiogramma ( ECC ) può fornire informazioni non solo sulla funzionalità del cuore, ma anche far sospettare la…

AHA: farmaci che possono causare o peggiorare lo scompenso cardiaco

Secondo l’American Heart Association ( AHA ) diversi farmaci comunemente utilizzati e integratori alimentari possono causare o peggiorare lo scompenso…

Associazione tra disfunzione erettile e la mortalità o gli esiti cardiovascolari dopo infarto miocardico

La disfunzione erettile è associata a un aumentato rischio di malattia cardiovascolare negli uomini sani. Tuttavia, l’associazione tra disfunzione erettile…

Malattie cardiovascolari Newsletter by Xagena

 

ALERT Cardiologia !

Top News / Virus Zika & Disturbi cardiaci

Il virus Zika può causare disturbi cardiaci potenzialmente pericolosi

Poiché il virus Zika continua a diffondersi a livello mondiale, nuova evidenza è emersa circa gli effetti potenzialmente dannosi del virus a livello cardiaco. Lo studio ha incluso pazienti adulti …

 Farmacovigilanza

Alti livelli di colesterolo: il riso rosso fermentato associato a reazioni avverse simili a quelle delle statine

Il riso rosso fermentato, integratore utilizzato nell’ipercolesterolemia, ha un profilo di rischio simile a quello delle statine. Lo studio è stato pubblicato sul British Journal of Clinical Pharm …

 News
 

Endocardite infettiva meno comune con dispositivo Sapien dopo l’impianto percutaneo della valvola

L’endocardite infettiva appare essere meno comune dopo impianto percutaneo della valvola polmonare con la valvola cardiaca transcatetere polmonare Sapien, rispetto alla valvola Melody. L’incidenza …

Stent assorbibili: il fallimento della lesione target più probabile nelle lesioni coronariche di lunghezza superiore a 60 mm

I dati del Registro European GHOST-EU hanno mostrato che i pazienti con lesioni coronariche corte e medie sottoposti a impianto di scaffold vascolare bioassorbile presentano esiti simili nel corso di …

Il blocco dell’attività della proteina Rac1 potrebbe restituire ai vasi sanguigni la funzionalità grazie alla riduzione dello stress ossidativo

Il blocco farmacologico dell’azione della proteina Rac1 potrebbe rappresentare una strada molto efficiente per ricostituire una corretta funzione endoteliale nei vasi sanguigni, una potenziale terapia …

MediExplorer.it Motore di Ricerca in Medicina 

Scoprire le malattie neurologiche guardando il cuore

Un’analisi avanzata dell’elettrocardiogramma ( ECC ) può fornire informazioni non solo sulla funzionalità del cuore, ma anche far sospettare la…

AHA: farmaci che possono causare o peggiorare lo scompenso cardiaco

Secondo l’American Heart Association ( AHA ) diversi farmaci comunemente utilizzati e integratori alimentari possono causare o peggiorare lo scompenso…

Associazione tra disfunzione erettile e la mortalità o gli esiti cardiovascolari dopo infarto miocardico

La disfunzione erettile è associata a un aumentato rischio di malattia cardiovascolare negli uomini sani. Tuttavia, l’associazione tra disfunzione erettile…

 

Malattia cardiaca Newsletter

ALERT Cardiologia !

Prevenzione Cardiologica

Le bevande zuccherate associate a più alto rischio di insufficienza cardiaca negli uomini

Un ampio studio prospettico basato sulla popolazione ha mostrato che gli uomini che quotidianamente avevano consumato due o più bevande zuccherate, presentavano un rischio maggiore di scompenso cardia …

Le Top News in Cardiologia

A) Interazione tra antiacidi prazolici e antiaggreganti piastrinici ?

I pazienti trattati con antiacidi PPI e antiaggreganti e sottoposti ad angioplastica coronarica presentano a 2 anni un più alto rischio di gravi eventi avversi cardiaci

I nuovi dati ottenuti dal Registro ADAPT-DES hanno mostrato che l’uso degli antiacidi noti come inibitori della pompa protonica ( PPI ) da parte dei pazienti sottoposti a intervento coronarico percuta …

B) Warfarin nei pazienti con fibrillazione atriale & demenza

Il Warfarin, un anticoagulante, sembra ridurre il rischio di demenza nei pazienti con fibrillazione atriale

I pazienti con fibrillazione atriale incidente che sono stati trattati con Warfarin ( Coumadin ) per ridurre il rischio di ictus presentano una minore probabilità di sviluppare demenza. La terapia …

C) L’impiego della Digossina nella fibrillazione atriale appare associato a un aumento della mortalità

Aumentato rischio di morte per i pazienti con fibrillazione atriale che assumono la Digossina

I pazienti che assumono Digossina ( Eudigox, Lanoxin ) per controllare la fibrillazione atriale presentano un rischio di morire del 27% maggiore rispetto ai pazienti con fibrillazione atriale che non …

D) Antiaggreganti piastrinici nel post-infarto miocardico

Sotto-analisi dello studio PEGASUS-TIMI 54: tollerabilità a lungo termine dell’antiaggregante piastrinico Ticagrelor nei pazienti con infarto miocardico

Sono stati presentati al 2015 Annual Meeting dell’American Heart Association ( AHA ) i risultati di una sotto-analisi dello studio PEGASUS-TIMI 54, che ha valutato l’incidenza di interruzione della te …

E) Prevenzione della recidiva di tromboembolismo venoso

Studio SURVET: Sulodexide riduce il rischio di recidiva di tromboembolismo venoso

Per i pazienti che per la prima volta vanno incontro a tromboembolismo venoso non-provocato ( TEV ), Sulodexide ( Vessel ) per os può ridurre le future riacutizzazioni senza causare gravi complicanze. …

F) Impiego della Tossina botulinica nella prevenzione della fibrillazione atriale dopo bypass aorto-coronarico

La Tossina botulinica per via iniettiva durante CABG evita le recidive di fibrillazione atriale per 1 anno

L’iniezione di Tossina botulinica entro i cuscinetti adiposi epicardici durante l’intervento di bypass aorto.coronarico ( CABG ) ha ridotto l’incidenza di fibrillazione atriale post-operatoria e ha so …

Il Punto cardiologico

Pressione arteriosa: i dati dello studio SPRINT sono estremamente positivi ma la cautela è d’obbligo

Ai dati preliminari forniti dal National Institutes of Health ( NIH ) sul Systolic Blood Pressure In

Approfondimento

Studio SPRINT: la pressione sistolica inferiore a 120 mmHg conferisce un minor rischio di mortalità e di eventi cardiovascolari

I risultati dello studio SPRINT ( Systolic Blood Pressure Intervention Trial ) hanno mostrato che l’obiettivo di pressione sistolica inferiore a 120 mmHg è associato a una minore incidenza di morte e …

MediExplorer.it :: Motore di Ricerca in Medicina per i Medici

L’olio di pesce ad alto dosaggio non previene le recidive di fibrillazione atriale

L’olio di pesce ad alto dosaggio non riduce l’incidenza di recidive di fibrillazione atriale rispetto al placebo nei pazienti con anamnesi di fibrillazione atriale che non stavano ricevendo terapia antiaritmica convenzionale. Inoltre, l’olio … Leggi

Gli inibitori della pompa protonica possono aumentare il rischio di infarto miocardico

I ricercatori hanno valutato i dati su 2.9 milioni di pazienti per valutare il possibile legame tra impiego dell’inibitore della pompa protonica ( PPI ) e rischio cardiovascolare. I dati sono stati ottenuti dal database STRIDE della … Leggi

Vorapaxar nei pazienti con diabete mellito e precedente infarto miocardico

Vorapaxar ( Zontivity ) riduce la morte cardiovascolare, l’infarto del miocardio, o l’ictus nei pazienti con precedente infarto miocardico, aumentando il sanguinamento. I pazienti con diabete mellito sono ad alto rischio di eventi trombotici … Leggi

Malattie cardiache Newsletter

ALERT Cardiologia !

Il Punto in Cardiologia 

Nuovi farmaci per il trattamento della ipercolesterolemia, gli inibitori PCSK9

L’Agenzia regolatoria statunitense, FDA ( Food and Drug Administration ), e quella europea, EMA ( European Medicines Agency ), hanno approvato una nuova importante classe di farmaci per abbassare il colesterolo, gli inibitori PCSK9.
Top News / Il primo inibitore PCSK9 approvato in Europa

Ipercolesterolemia: la Commissione Europea ha autorizzato l’immissione in commercio di Repatha

La Commissione Europea ha concesso l’autorizzazione all’immissione in commercio di Repatha ( Evolocumab ), il primo inibitore del PCSK9 al mondo oggi disponibile per il trattamento dei pazienti affett …

Top News / Il primo inibitore PCSK9 approvato negli Stati Uniti

Farmaci per abbassare il colesterolo: l’FDA ha approvato Praluent, un inibitore PCSK9, per il trattamento della ipercolesterolemia

La FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Praluent ( Alirocumab ) per via iniettiva. Praluent appartiene a una nuova classe di farmaci noti come inibitori della proproteina convertasi subt …

News Cardiologia

Le statine possono ridurre il rischio di demenza non-vascolare nei pazienti con fibrillazione atriale

I pazienti con fibrillazione atriale che hanno fatto uso delle statine possono avere una minore probabilità di sviluppare demenza non-vascolare rispetto a coloro che non usano le statine. La fibril …

I pazienti anziani non sembrano trarre vantaggio dall’impianto di defibrillatore cardioverter durante ricovero per aggravamento della insufficienza cardiaca

Da un’analisi real world è emerso che i vantaggi della terapia con defibrillatore cardioverter impiantabile ( ICD ) non sembrano applicarsi ai pazienti anziani che ricevono il dispositivo durante il r …

Focus On: Farmaci antinfiammatori

Gli antinfiammatori non-steroidei, ad eccezione dell’Acido Acetilsalicilico ( Aspirina ) possono causare infarto miocardico o ictus. L’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti avvisa i pazienti a prestare attenzione ai segni premonitori di questi eventi cardiovascolari:  i pazienti che assumono FANS devono rivolgersi immediatamente al proprio medico in caso di sintomi come dolore al petto, mancanza di respiro o difficoltà respiratorie, debolezza in una parte o su un lato del corpo, o difficoltà a parlare

I pazienti che assumono farmaci antinfiammatori non-steroidei, ad esclusione dell’Aspirina, hanno una più alta probabilità di essere colpiti da infarto miocardico o da ictus

La FDA ( Food and Drug Administration ) sta rafforzando l’avvertenza riguardo all’aumentato rischio di infarto del miocardio o di ictus dall’assunzione di farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS …

FarmaExplorer :: Il Motore di Ricerca Specializzato per i Medici :: Farmaci-

Pazienti con sindromi coronariche acute senza sopraslivellamento ST: effetto della Ranolazina sulla fibrillazione atriale

Uno studio ha valutato l’effetto della Ranolazina, un farmaco anti-ischemico con proprietè antiaritmiche, sul carico complessivo di fibrillazione atriale nelle sindromi coronariche acute ( ACS ), e ha cercato di stabilire se la Ranolazina riduce … Leggi

Cambiamenti di paradigma nella terapia dello scompenso cardiaco: dai glicosidi cardiaci alla combinazione Valsartan e Sacubitril

Lo studio PARADIGM-HF rappresenta una pietra miliare nel trattamento dell’insufficienza cardiaca con frazione di eiezione ridotta. La storia moderna della terapia per l’insufficienza cardiaca con frazione di eiezione ridotta prese avvio con … Leggi

Studio RED-HF: la Darbepoetina alfa nei pazienti con scompenso cardiaco e anemia non ha raggiunto l’endpoint primario

Sono stati presentati i risultati dello studio di fase III RED-HF ( Reduction of Events With Darbepoetin Alfa in Heart Failure ) riguardo al farmaco Darbepoetina alfa ( Aranesp ). Lo studio, iniziato nel 2006, ha coinvolto 2.278 pazienti con … Leggi

Digossina nei pazienti con fibrillazione atriale ed esiti cardiovascolari avversi

La Digossina ( Lanoxin ) è un farmaco ampiamente utilizzato per il controllo della frequenza ventricolare nei pazienti con fibrillazione atriale ( AF ), nonostante la scarsità di dati degli studi randomizzati. Sono stati studiati l’uso e gli esiti … Leggi

Malattie cardiache Newsletter

ALERT Cardiologia !

Top News / Problemi di sicurezza con l’intervento via transcatetere di sostituzione della valvola aortica

Lesioni cerebrali dopo sostituzione della valvola aortica per via transcatetere

Lesioni cerebrali di nuova insorgenza sono emerse dopo sostituzione della valvola aortica per via trans catetere ( TAVR ). Diversi studi che utilizzano la risonanza magnetica pesata in diffusione h …

Sostituzione della valvola aortica per via transcatetere associata a un tasso composito di mortalità e ictus del 26% a 1 anno

Uno studio ha mostrato che, negli Stati Uniti, 1 anno dopo la sostituzione della valvola aortica per via transcatetere ( TAVR ), il tasso di mortalità complessiva è stato pari al 23.7%, il tasso di ic …

News

Pazienti post-infartuati trattati con anticoagulanti: i farmaci antinfiammatori non-steroidei sono associati ad aumentato rischio di sanguinamento

Anche un breve ciclo di terapia con farmaci anti-infiammatori non-steroidei ( FANS ) è risultato associato a un aumentato rischio di sanguinamento maggiore nei pazienti in terapia antitrombotica dopo …

Tumore alla mammella: gli inibitori dell’aromatasi associati a malattia cardiovascolare

Uno studio prospettico condotto presso il Kaiser Permanente negli Stati Uniti ha mostrato che la terapia adiuvante con inibitori dell’aromatasi nelle pazienti in postmenopausa che sopravvivono al can …

Food and Drug Administration: arresto cardiaco / fibrillazione atriale

Sistema ResQCPR, due dispositivi per la rianimazione cardiopolmonare che possono aumentare la probabilità di sopravvivenza nell’arresto cardiaco

La FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato il sistema ResQCPR, costituito da due dispositivi per i primi soccorritori da utilizzare durante l’esecuzione della rianimazione cardiopolmonare ( …

Riduzione del rischio di ictus nei pazienti con fibrillazione atriale non-valvolare: dispositivo di chiusura dell’appendice atriale sinistra Watchman approvato dalla FDA

La FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato il dispositivo di chiusura atriale sinistra Watchman. Il dispositivo Watchman offre una nuova opzione per la riduzione del rischio di ictus nei p …

Prevenzione cardiovascolare primaria

Follow-up a 20 anni per i partecipanti allo studio WOSCOPS: benefici delle statine nella prevenzione cardiovascolare primaria

Cinque anni di terapia con statine nella prevenzione primaria ha prodotto un vantaggio di vita espresso come riduzione dei rischi di malattie cardiovascolari nel corso di 20 anni di follow-up tra i pa …

Evidence-based Medicine :: Medicina basata sulle Evidenze

EBM, una branca della Medicina che si propone di facilitare le decisioni diagnostiche e terapeutiche, con risvolti anche nella gestione delle risorse economiche

Resistant hypertension: optimum and stepped care standardised antihypertensive treatment with or without renal denervation

Conflicting blood pressure-lowering effects of catheter-based renal artery denervation have been reported in patients with resistant hypertension. Researchers have compared the ambulatory blood pres …

Acute stroke: SOAR stroke score predicts hospital length of stay

The objective of a study was to externally validate the SOAR stroke score ( Stroke subtype, Oxfordshire Community Stroke Project Classification, Age and prestroke modified Rankin score ) in predicting …

Modern multiethnic cohort: an analysis of calibration and discrimination among multiple cardiovascular risk scores

Accurate risk assessment of atherosclerotic cardiovascular disease ( ASCVD ) is essential to effectively balance the risks and benefits of therapy for primary prevention. Researchers have compared …

Per iscriversi alla Newsletter Evidence Medicine in inglese

Coloro che sono GIA’ ISCRITTI ad altre Newsletter Xagena possono accedere al Pannello di Controllo al sito XagenaWeb.it inserendo l’indirizzo e-mail con il quale ricevono le Newsletter e la Password personale [ RIPORTATA IN FONDO A OGNI NEWSLETTER ]  E’ importante confermare la modifica cliccando sul tasto SALVA MODIFICA

FarmaExplorer.it :: Database di news sui Farmaci per i Medici

EORP-AF Pilot survey – Trattamento antitrombotico per la fibrillazione atriale nel mondo reale: l’Aspirina è ancora comunemente prescritta

Le attuali lineeguida raccomandano che la terapia anticoagulante orale sia offerta ai pazienti con fibrillazione atriale e con uno o più fattori di rischio per l’ictus. Inoltre, le lineeguida raccomandano che la terapia anticoagulante orale … Leggi

Ipercolesterolemia: Alirocumab, inibitore PCSK9, riduce il colesterolo LDL del 62% a 24 settimane, rispetto al placebo

I risultati di 4 studi di fase 3 del Programma clinico ODYSSEY che ha riguardato Alirocumab, un anticorpo monoclonale che ha come bersaglio PCSK9, in pazienti con ipercolesterolemia, sono stati presentati all’European Society of Cardiology ( ESC ) … Leggi

Dronedarone verso Propafenone: efficacia simile nel mantenimento del ritmo sinusale nei pazienti con fibrillazione atriale dopo cardioversione elettrica

Uno studio ha confrontato l’efficacia di Dronedarone ( Multaq ) e di Propafenone ( Rytmonorm ) nel mantenimento del ritmo sinusale nei pazienti con fibrillazione atriale dopo cardioversione elettrica. Nello studio a singolo Centro, in aperto, … Leggi

Pazienti con infarto STEMI sottoposti a PCI primario, Ticagrelor può essere utilizzato sia in ambiente pre-ospedaliero sia in ambiente ospedaliero

Lo studio ATLANTIC aveva come obiettivo quello di determinare la tempistica ottimale per l’inizio della terapia antipiastrinica, valutando se Ticagrelor ( Brilinta, Brilique ), somministrato in ambiente pre-ospedaliero, preferibilmente in … Leggi

Indipendenza dell’effetto antipertensivo ed efficacia di LCZ696, un inibitore dei recettori della angiotensina-neprilisina, in pazienti con insufficienza cardiaca e con frazione di eiezione conservata

Il capostipite degli inibitori del recettore della angiotensina e della neprilisina, LCZ696, ha dimostrato di ridurre i livelli di NT-proBNP ( frammento N-terminale del pro-peptide natriuretico di tipo B ), di ridurre la dimensione dell’atrio … Leggi

Malattie cardiovascolari Newsletter

ALERT Cardiologia !

TOP News / Inibizione di PDE5  e benefici per il cuore

Studio di ricercatori dell’Università di Roma La Sapienza [ Giannetta E et al, BMC Medicine 2014, 12:185 ]

L’inibizione di PDE5 migliora il rimodellamento e la performance cardiaca

La somministrazione continua, a lungo termine, degli inibitori della fosfodiesterasi di tipo 5 può rappresentare un trattamento sicuro ed efficace per la malattia cardiovascolare. E’stata condotta …

Farmacovigilanza

PRAC: non confermato l’aumento dei rischi cardiaci con i medicinali contenenti Testosterone

Il Comitato di Valutazione dei Rischi per la Farmacovigilanza dell’EMA ( PRAC ) ha completato la revisione dei medicinali contenenti Testosterone a seguito di problematiche relative a gravi effetti av …

News

Varianti genetiche influenzano la risposta del colesterolo LDL alla terapia con statine

Due nuove varianti genetiche che influenzano il grado di riduzione del colesterolo LDL in risposta alla terapia con statine sono state identificate in una analisi di ampie dimensioni che ha riguardato …

L’olio di pesce ad alto dosaggio non previene le recidive di fibrillazione atriale

L’olio di pesce ad alto dosaggio non riduce l’incidenza di recidive di fibrillazione atriale rispetto al placebo nei pazienti con anamnesi di fibrillazione atriale che non stavano ricevendo terapia an …

Cardiologia Newsletter

ALERT Cardiologia !

Top News / Nuovo approccio per prevenire gli eventi trombotici / Farmaci antisenso: ISIS-FXI Rx

ISIS-FXI Rx è un farmaco antisenso per il trattamento dei disturbi della coagulazione inibendo la produzione del fattore XI. Alti livelli di fattore XI sono correlati a infarto miocardico, ictus e trombosi.

Prevenzione della trombosi venosa nei pazienti sottoposti a chirurgia per la sostituzione totale del ginocchio: minore incidenza di tromboembolismo venoso nei pazienti trattati con ISIS-FXI Rx rispetto a Enoxaparina

I dati definitivi di uno studio controllato di fase 2 che ha valutato l’incidenza di eventi tromboembolici venosi ( TEV ) in pazienti trattati con ISIS-FXI Rx sottoposti a un intervento chirurgico di …

News

.

Vorapaxar riduce la trombosi tardiva dello stent nei pazienti con malattia vascolare aterosclerotica stabile

I nuovi dati dello studio TRA 2P-TIMI 50 hanno mostrato che la terapia a lungo termine con Vorapaxar ( Zontivity ) è associata a un rischio ridotto di trombosi dello stent nei pazienti stabili con ate …

La malattia renale cronica aumenta il rischio di ictus e di tromboembolismo nei pazienti con fibrillazione atriale

Uno studio osservazionale di coorte ha mostrato che la malattia renale cronica aumenta il rischio di ictus e di tromboembolia sistemica nei pazienti con fibrillazione atriale, indipendentemente da al …

Consigliabile la ripetizione del test alla Ajmalina nei giovani parenti dei pazienti con sindrome di Brugada

La ripetizione del test alla Ajmalina per la sindrome di Brugada può essere necessario per gli individui asintomatici con un parente di primo grado affetto da sindrome di Brugada, anche tra quelli con …