Scompenso cardiaco Newsletter

ALERT Scompenso cardiaco !

Top News / Innovazione nel trattamento dello scompenso cardiaco: Entresto, un farmaco con un doppio meccanismo d’azione

Nuova terapia dell’insufficienza cardiaca per i pazienti con ridotta frazione d’eiezione: Entresto raccomandato dal Comitato scientifico dell’EMA

Il Comitato per i medicinali per uso umano ( CHMP ) ha adottato un parere positivo per Entresto ( Sacubitril / Valsartan ), in precedenza noto come LCZ696. Entresto sarà disponibile per il trattamen …

Il Punto 

Entresto, un nuovo giorno nello scompenso cardiaco

Entresto ( Valsartan / Sacubitril ), un inibitore del recettore dell’angiotensina / neprilisina ( ARNI ), è stato approvato negli Stati Uniti il 7 luglio di quest’anno per i pazienti con insufficienza …

Speciale Neprilisina & Inibizione della Neprilisina

Inibizione della neprilisina e del recettore della angiotensina in confronto a Enalapril e rischio di progressione clinica nei pazienti sopravvissuti con insufficienza cardiaca

Gli studi clinici sullo scompenso cardiaco si sono concentrati sul miglioramento dei sintomi o sul calo del rischio di morte e di altri eventi cardiovascolari. Poco si sa circa l’effetto dei farmaci …

Insufficienza cardiaca acuta: la concentrazione della neprilisina forma solubile è associata agli esiti nel breve e nel lungo periodo

Uno studio ha cercato di esaminare il valore prognostico della forma solubile della neprilisina ( sNEP ) nell’insufficienza cardiaca acuta ( AHF ) e la cinetica della neprilisina nella forma solubile …

Insufficienza cardiaca: elevate concentrazioni plasmatiche del peptide natriuretico di tipo B inibiscono l’attività della neprilisina circolante

Un studio ha cercato di ipotizzare se gli elevati livelli di BNP ( peptide natriuretico di tipo B ) fossero in grado di agire come un inibitore della neprilisina endogena. Un tratto distintivo de …

News

CHA2DS2-VASc predice l’ictus e il rischio tromboembolico nello scompenso cardiaco

Il punteggio CHA2DS2-VASc si è rivelato utile nella valutazione del rischio di eventi tromboembolici nei pazienti con insufficienza cardiaca con o senza fibrillazione atriale. Il punteggio ( scala …

Le catene leggere libere combinate sono nuovi predittori di prognosi nella insufficienza cardiaca

Uno studio ha indagato la prevalenza e il potenziale valore prognostico incrementale delle catene leggere libere combinate ( cFLC ) in pazienti ospedalizzati di recente con insufficienza cardiaca sco …

Focus On / Farmaci & Diabete: nessun rischio di insufficienza cardiaca con Sitagliptin

Studio TECOS: Sitagliptin non aumenta il rischio cardiovascolare nei pazienti con diabete mellito di tipo 2

Il diabete mellito di tipo II sta assumendo in tutto il mondo dimensioni pandemiche, ponendo così una grande sfida alla sostenibilità dei sistemi sanitari dei vari Paesi. Una diagnosi tempestiva di qu …

I pazienti con diabete di tipo 2 e malattia cardiovascolare possono assumere Sitagliptin senza un aumento del rischio di complicanze cardiovascolari, anche se hanno una storia di insufficienza cardiaca

I pazienti con diabete mellito di tipo 2 e malattia cardiovascolare possono tranquillamente assumere il farmaco ipoglicemizzante Sitagliptin ( Januvia ) senza un aumento del rischio di complicazioni c …

 

FarmaExplorer, il Motore di ricerca sui farmaci per i Medici

Alcuni pazienti con insufficienza cardiaca possono andare incontro a esiti sfavorevoli in caso di somministrazione di liquidi e di diuretici

I pazienti ospedalizzati con insufficienza cardiaca acuta scompensata che hanno ricevuto in modo precoce fluidi per via endovenosa assieme a diuretici presentano esiti peggiori rispetto a quelli trattati con solo diuretici. A un certo numero di … Leggi

Pazienti con insufficienza cardiaca con diabete e/o malattia renale cronica, Finerenone, un antagonista del recettore dei mineralcorticoidi non-steroideo, può offrire una protezione d’organo più pronunciata rispetto a Eplerenone

Nei pazienti con insufficienza cardiaca con diabete mellito e/o malattia renale cronica, un nuovo antagonista dei recettori dei mineralcorticoidi ( MRA ), non-steroideo, Finerenone è risultato più efficace del MRA attualmente approvato, Eplerenone … Leggi

La Digossina aumenta il rischio di mortalità nella fibrillazione atriale e nella insufficienza cardiaca congestizia

Ci sono prove contrastanti sul fatto che la Digossina, possa contribuire a un aumento dei decessi nei pazienti con fibrillazione atriale o insufficienza cardiaca congestizia. Ora, una meta-analisi di grandi dimensioni ha dimostrato che la … Leggi

Precedente Ginecologia Newsletter Successivo Dermatologia Newsletter